Home
Program Objectives
Program Organization
Program
Workshops
Location
Accomodation
Registration
Sponsors
Press

ARTICLES:

AgiSanitá
Notiziario Quotidiano per gli operatori della sanitá

Giovedi, 25 luglio 2002

A OTTOBRE SCIENZIATI DA TUTTO IL MONDO A ROMA PER CONVEGNO SUL CERVELLO

Roma – Importante appuntamento dopo lŽestate a Roma per fare il punto e dibattere le prospettive di studi e ricerche sul cervello umano. Sul seggio di presidente Rita Levi Montalcini.

Dal 5 al 10 ottobre si riuniranno presso il Centro Congressi Santa Lucia oltre 50 scienziati proventienti da tutto il mondo con lŽobiettivo di definire le basi strutturali di questo organo cosiŽcomplesso unendo le loro conoscenze in maniera multidisciplinare. SaraŽla prima volta che esperti nel campo della morfologia e clinici mettono insieme le loro conoscenze.

Le modernissime strategie di esame consentono di riconoscere attivitaŽcerebrali tipicamente umane, come ad esempio il controllo del linguaggio e le categorie etiche e morali. Questi cosiddetti processi immateriali cominciano ad essere correlati a sempre meglio definite strutture del cervello. Tutto questo eŽassolutamente nuovo, e la conscenza dei networks cerebrali alla base delle funzioni fa ormai intravedere la possibilitaŽdi una idonea descrizione del cervello per la compresione dei processi che vi si svolgono. Le strutture cerebrali ormai possono essere rappresentate in maniera realistica e dettagliata, anche in maniera tridimensionale. Grazie alle nuove metodiche, gli scienziati di diversa formazione ed estrazione (ricercatori di base e clinici, neurologi, psichiatri, neurochirughi) sono ormai messi in condizione di rafforzare e consolidare le loro relazioni, e la prospettiva di risultati cosiŽinnovativi e globali li stimola in questa direzione.

Occorre ordinare il 5% delle conoscenze giaŽa disposizione, ancora frammentate e disperse. Bisogna unirle, creare un database, un linguaggio unitario comune per la descrizione delle piuŽimportanti strutture del cervello, la descrizione del suo sviluppo, i collegamenti delle strutture tra di loro (una descrzione di rete), e lŽelaborazione delle differenze strutturali in rapporto al cervello animale. Con il prolungamento della vita media, le parologie di natura neurodegenerativa, proprie dellŽetaŽ avanzata, hanno acquisito unŽimportanza centrale e, solo conoscendo le basi strutturali del cervello saraŽpossibile approfondime le funzioni, e di conseguenza eliminare le sue alterazioni.

Con il sostegno della Commissione Europea, 38 giovani scienziati dellŽUE potranno partecipare gratuitamente alla conferenza. II termine per inoltrare la richiesta scade il 15 agosto. Internet: http://www.thehumanbrain.org

 
Top